Fantascienza

Uno dei più grandi scrittori di fantascienza fu Julie Verne, considerato, per i suoi romanzi, uno dei maggiori anticipatori dei temi portanti di questo genere letterario.

Lo scrittore

Julie Verne, scrittore francese del XIX secolo, visse tra il 1828 ed il 1905. Nella
sua lunga vita ebbe modo di scrivere numerose opere che appartenevano al Portrait of Jules Vernegenere del romanzo scientifico, ossia, quel filone letterario da cui si sviluppò la fantascienza. La scrittura scorrevole che caratterizzava le sue opere, unitamente alla trama dell’impossibile che divviene possibile, l’hanno reso nel tempo uno scrittore amato da tutte le generazioni e le sue stesse opere sono state riprodotte, per le tematiche fantastiche che le caratterizzavano, a livello cinematografico. Verne, attraverso i suoi romanzi parlò di mondi misterosi e di viaggi fantastici, toccando dimensioni ancora sconosciute nell’Europa de XIX secolo,e ponendosi, così come uno scrittore del futuro.

I suoi romanzi fantascientifici

Verne scrisse diversi romanzi, che sono divvenuti dei pilastri nella storia della letteratura del XIX secolo. Le opere che sono giunte sino a noi, anche attraverso la loro rappresentazione cinematografica, appartengono sopratutto al periodo di tempo tra il 1864 ed il 1874. In questi fervidi dieci anni di scrittura Verne pubblicò infatti ” Il viaggio al centro della Terra” nel 1864, “Centomila leghe sotto i mari” e “Dalla terra alla luna” nel 1870,” Il giro del mondo in 80 giorni” nel 1873 e ” L’isola misteriosa” nel 1874. Ciò che accomuna queste opere è il tema del viaggio fantastico in luoghi misteriosi e lontani ( dalla luna, al mare, al mondo intero) un tema che ha reso questi romanzi sempre attuali e popolari in tutto il mondo.